Una cara amica ci scrive..

 

 

 

 

Questa malattia mi ha indebolito fisicamente,
ma stranamente mi sento più forte nello spirito e nei pensieri.
Ora ho tempo di analizzare, elaborare il mio vissuto con occhi più critici.
Insomma “mi sto conoscendo”.
Questa mia forzata inattività mi ha insegnato anche ad apprezzare le piccole cose del quotidiano. Infine, ma non ultimo dei miei pensieri, ringrazio il Signore che mi ha dato una vita bella e buona e meno male l’ho capito ora.
Che altro volere?
Come dice il proverbio non tutto il male vien per nuocere.
Con amicizia.
Ricordo sempre la Comunità nelle mie Preghiere.

 

Vostra Paola

 

Pagina vista 1.055 volte