Vero inno alla vita

 

Sabato 27 Settembre ho avuto la fortunata occasione di assistere, durante la messa e dopo, al compimento di riti che manifestano il VERO INNO ALLA VITA. Uno l’ingresso nella fede ,con il battesimo della piccola Marta, vissuto con grande convinzione da parenti e amici. Personalmente non mi è capitato spesso di seguire questo Sacramento così partecipato. Dopo la messa l’altro rito, quello che io chiamo il polivitaminico della fede il Sacramento dell’unzione dei malati. È stato un momento intenso: forti le preghiere fatte e guidate dal Parroco e partecipate da ogni presente. Momenti nei quali sono state trasmesse quella fiducia che nasce dalla certezza della presenza del Dio di tutti, la speranza perché come una madre amorosa Dio ti abbraccia e consola nei momenti che sono e in quelli che verranno e la gioia della certezza che non sei e non sarai mai solo perché il padre ti tiene saldo per mano e ti accompagna ovunque andrai attimo per attimo sempre attento e presente. Non ti aspetti il miracolo del tornare al “prima” (comunque ogni percezione cambierà la tua vita), ma un miracolo avviene: sorge immediata una forza che senti non ti abbandonerà lungo il percorso che immagini ma non conosci. È stato sì commovente per me che ne ero personalmente coinvolta, ma che si è concluso, con l’imposizione delle mani, nella gioia perché Gesù era lì a condividere con noi. Concludo con un GRAZIE che voglio rivolgere singolarmente a ogni persona presente: ISA, LUCIA, LUCIANO, SUOR MONICA, PIERANNA, PIERO, TERESA, VIRGINIA e DANILA che ancora una volta mi ha regalato il suo prezioso tempo. Naturalmente un grazie particolare a don Luigi che ci ha trasmesso con viva convinzione il significato vero del SACRAMENTO PER LA VITA. Non dimentico gli amici e compagni lontani che erano a noi vicino col pensiero e uniti in una preghiera allo stesso Dio padre di tutti.

 

Neli

 

Pagina vista 981 volte