Gruppo MA.Gi.-Fiesole 1 Maggio 2013

 

 
 


 
Incontro di preghiera proposto dal
Gruppo Ma.Gi.
per conoscere la spiritualità
di Madre Giovanna
 
 

 

 

 

GRUPPO MA.GI. PISA INCONTRO a FIESOLE 1° MAGGIO 2013
 
Mercoledì 1° maggio, con le nostre suore e don Luigi, ci siamo recati a Fiesole, per visitare i luoghi o meglio la casa dove Madre Giovanna ha vissuto parte della sua vita.
È stato per noi come un “pellegrinaggio”.
Casa Madonna, questo è il nome della casa, è la “Casa”, che Madre Giovanna ha desiderato e voluto con tutte le sue forze per le sue figlie.
La casa ha per la madre un duplice significato: umano e spirituale.
La “casa” èil luogo dell’incontro, dell’accoglienza, del calore, degli affetti e della familiarità ed è, per le sue figlie“dilettissime”, il punto di riferimento, l’oasi che rigenera e da cui ripartire per una nuova missione.
Ma,la “casa” è,anche,“tenda”,“dimora” di Dio. Maria si è fatta “casa”, dimora di Dio: ha accolto nella sua vita il Verbo, che si è fatto carne per noi.
Anche noi siamo chiamati, sul suo esempio, ad essere “casa”, “dimora”, “tempio”, per diventare veri adoratori del Padre nello Spirito.
Le parole di suor Liliana e di suorPiermaria ci hanno “infiammato” il cuore…
Dopo il momento della preghiera e della riflessione, abbiamo celebrato l’Eucarestia insieme a tutte le suore presenti a Fiesole.
Nel primo pomeriggio abbiamo visitato le stanze, dove Madre Giovanna vivevae trascorreva le sue giornate. La prima stanza, arredata in modo semplice, conserva, ancora oggi, lo scrittoio che testimonia l’intensa attività epistolare della Madre; in questa stanza, la Madre accoglievacoloro, che venivano a farle visita, per ricevere da lei consigli e benedizioni. Poi, abbiamo visitato la cappella, piccola e raccolta, dove si celebrava l’Eucarestia e la Madre trascorreva molte ore in preghiera. Per finire, lacamera da letto, sobria ed essenziale, con il letto e pochi mobili; sulle pareti immagini di santi a cui la Madre era devota e oggetti, che le venivano donati e che lei amava pertanto valorizzare.
È stata per noi, gruppo Ma.Gi. di Pisa, una giornata molto speciale.
Ci siamo sentiti veramente a “casa”!!!
Ringraziamo di cuore tutte le suore e, in particolare, suor Liliana e suor Pier Maria.
 
                                                              
                                                          Gruppo Ma.Gi. Pisa

 

 

 

Pagina vista 3.096 volte